Passa ai contenuti principali

un abete commestibile


Ecco la sorpresa cui accennavo ieri.
La pasta con cui è stato realizzato questo alberello è la stessa dei biscotti a scacchi bianchi e neri.
Personalmente ho usato l'impasto bianco, riservando quello al cacao alla sola stellina (che volendo può anche essere glassata prima del montaggio; io non avevo tempo e l'ho lasciata così), ma naturalmente nessuno vieta di fare il contrario o provare abbinamenti diversi (uno strato bianco, uno nero e così via).
Unico accorgimento: per “incollare” le decorazioni usate cioccolato bianco per la pasta pasta chiara, così sarà più facile mascherare qualche sbavatura; viceversa, per la pasta scura prediligete il fondente.

Ad un anno di distanza... aggiorno le foto! Ecco qui quella nuova

Vi serviranno:
- 125 grammi di impasto, steso ad uno spessore di 3-4 millimetri;
- frutta secca mista a piacere (pezzetti di noce, mandorla, nocciola o pistacchio, uvetta, datteri, albicocche ecc);
- frutta disidratata a piacere (frutti di bosco, mango, ananas, papaia, kiwi, mele ecc);
- frutta candita a piacere (scorze di agrumi, ciliegine ecc);
- cioccolato;
- tagliabiscotti, tondi o a stella, di sette dimensioni diverse, più uno a stellina (o altra forma) per rifinire. Se non avete le formine potete costruirvi delle sagome di cartoncino da appoggiare sulla pasta stesa, per poi ritagliarne i bordi.

Io ho usato: noci, pistacchi, fragole disidratate, uvetta.

L'importante, secondo me, è non utilizzare ingredienti con troppi colori diversi o sgargianti.
Nel mio caso, ad esempio, la tinta vivace dei pistacchi si abbina bene a quelle neutre del biscotto, delle noci e dell'uvetta; la fragola disidratata, dal colore sfumato, dà un tocco di colore senza essere troppo invadente (e con ciò mi sono fatta i complimenti da sola).

La spiegazione è più difficile dell'esecuzione ma dalle foto il procedimento dovrebbe essere abbastanza intuitivo.



Tagliate:
due biscotti con le formine più piccole, le numero ”1”
due con le numero “2”
due con le numero “3”
uno con la numero “4”
due con le numero “5”
due con le numero “6”
uno con la formina più grande, la numero “7”
un biscotto tagliato piuttosto spesso a forma di piccola stella (io ne avevo preparato due per avere la possibilità di scegliere il colore a cottura terminata).

Cuocete in forno caldo a 200° per circa 15 minuti, comunque fino a leggera coloritura.

Una volta raffreddati, impilate, “incollandoli” con cioccolato fuso, i vari pezzi, seguendo la numerazione che ho indicato in foto.
Otterrete 4 piccole piramidi che, a loro volta unite in ordine decrescente di dimensione, formeranno il vostro albero.

Rifinite con la stellina e decorate come più vi piace.
Altezza complessiva 12-13 centimetri circa.

Commenti

  1. PICCOLO SONDAGGIO: avrei deciso, per gioco, di partecipare al concorso per il calendario di ricette 2011 (trovate la locandina in basso a destra) lanciato da Gustosa...Mente. Si tratta di segnalare solo una nostra foto, non la ricetta, che riteniamo sia la migliore dell'anno. Il vostro parere? Io avrei pensato al tramezzino del "pane ricotta e noci". Wonderuzza, se hai voglia raccogli anche i pareri delle tue amiche. Merci

    RispondiElimina

Posta un commento