Passa ai contenuti principali

fillo-pasta e... fragole con crema inglese



Beh, vuol dire che mi perdonerete se posto l'ennesimo dolce. Sono in uno sfrenato "periodo-gola" (e gola, per me, è sinonimo quasi esclusivamente di dolce), che ci posso fare? In più, da quando ho fatto i Katmer, mi è rimasta in mente quella famosa frase: "con questa pasta si può fare anche la phillo" e ronza che ti ronza, alla fine una ricerca nel web c'è scappata. Ho così scoperto che la phillo pasta (o fillo, che poi significherebbe "foglia") si può fare anche a mano, ma di impasti tipo katmer neanche l'ombra. Allora mi sono rivolta ad altre ricette, come questa e questa ed il risultato è stato molto soddisfacente, nonostante all'inizio avessi qualche perplessità. Da quel che ho appreso bisogna utilizzare farina manitoba ed acqua calda; mentre per quel che riguarda il riposo della pasta, c'è chi indica diverse ore, anche tutta la notte, chi, invece, mezz'ora o poco più. Inutile dire che ho fatto di testa mia.  
Mentre facevo la mia ricerca mi sono imbattuta in questo contest, a tema: "ricette con fillo-pasta". Già la cosa aveva suscitato la mia curiosità, ora scoprivo anche un concorso/raccolta sull'argomento... era proprio il segno che DOVEVO cimentarmi nell'impresa! Sono così in grado, ora, di raccontarvi quel che ho fatto, chissà che non susciti un po' di curiosità anche in voi...
Chi non vorrà intraprendere l'impresa di fare la fillo in casa avrà solo da comprare quella che si trova già pronta in commercio e saltare la prima parte della ricetta. Così facendo l'esecuzione del dolce sarà veramente rapida.
Purtroppo le foto non mi sono venute bene, ho salvato il salvabile... Peccato, perché questa ricetta meritava di essere immortalata come si deve, è davvero gustosa.   
Ecco il concorso di Matrioska's Adventures a cui partecipo con questa mia ricetta nella sezione: Dolci
   

Ingredienti
per la pasta fillo:
250 grammi di farina manitoba
20 grammi di olio
10 grammi di succo di limone
un pizzico di sale
acqua calda q.b. (io ne ho messo poco più della metà del peso della farina; c.ca 140 grammi)
per 4 cestini alle fragole:
100 grammi di pasta fillo
250 grammi di fragole
qualche cucchiaio di zucchero
qualche goccia di essenza di vaniglia
due noci di burro fuso
zucchero a velo per guarnire
per la crema inglese:
un tuorlo
40 grammi di zucchero
50 grammi di panna
50 grammi di latte (oppure 100 grammi di latte e zero panna)
scorzetta di limone

Esecuzione:
per la pasta fillo: versate tutti gli ingredienti nella ciotola di una planetaria ed impastate molto bene, almeno per una decina di minuti. Se non utilizzate la planetaria dovrete solo lavorarla per un po' più tempo. Abbiate l'accortezza di non aggiungere l'acqua tutta insieme, per evitare che l'impasto risulti troppo molle; piuttosto riservatene un po' da aggiungere man mano, se vedete che l'impasto è troppo consistente. Al termine vi troverete con una pasta morbidissima e molto malleabile.

Lasciate riposare l'impasto; io l'ho lasciato in frigo una notte (veramente qualche ora in più).

Dividete la pasta in pezzetti senza maneggiarla troppo per non riattivare il glutine e renderla nuovamente elastica. Cominciate a tirarla sulla spianatoia, con il matterello, aiutandovi con un po' di farina.

Nel caso l'operazione fosse difficile, a causa dell'elasticità della pasta, potrete assottigliarla il più possibile, farla riposare un'oretta coprendola con pellicola in modo che non asciughi, poi riprendere a stenderla. Dovrà venire sottilissima (nelle foto si vede abbastanza bene come mi è venuta). L'operazione è un po' lunghetta, ma vi assicuro che riesce.

Arrotolate man mano i fogli stesi in un foglio di carta forno ed eventualmente, se non la usate subito, impacchettate il tutto con la pellicola da cucina e mettete in frigo. Si può anche congelate ma io non ho provato.

Per la crema inglese: mettete panna, il latte e la scorzetta in un pentolino e scaldate a fuoco medio. Nel frattempo montate il tuorlo con lo zucchero. Versate il latte bollente nel contenitore con il tuorlo montato, amalgamate e ponete nuovamente sul fuoco finché la crema velerà il cucchiaio. Attenzione: la crema non deve bollire, ma arrivare ad una temperatura di 85 gradi: la cosiddetta cottura "alla rosa" (se volete avere una spiegazione un po' più completa, avevo già pubblicato la ricetta qui; ho variato solo leggermente le dosi).

Pulite le fragole, tagliatele e pezzetti e conditele con un po' di zucchero e le gocce di vaniglia. 

Spennellate i fogli di fillo pasta con un po' di burro fuso e pochissimo zucchero, poi foderatevi quattro stampini di alluminio usa e getta (non ci sarà bisogno di ungerli; al termine della cottura i dolci usciranno molto agevolmente dallo stampo) sovrapponendo due/tre strati in modo "informale".  

Suddividete le fragole tra i quattro contenitori ed infornate a 170 gradi per una dozzina di minuti.

Al termine sformate, versate un cucchiaio di crema inglese, privata della scorzetta, in ogni cestino, sulle fragole.

Guarnite i piatti con altra crema inglese ed eventualmente fragole fresche e spolverizzate con un po' di zucchero a velo. Se volete potrete completare, come ho fatto io, aggiungendo a margine della crema un po' di zucchero semolato e caramellarlo col "cannello".

Commenti

  1. Un ffiore profumato e gustosissimo da mangiare ancor prima con gli occhi :)

    Bacio e buona giornata
    diariodicucina.blogspot.com

    RispondiElimina
  2. mmmmmmmmmmmm...che buona!!baci!

    RispondiElimina
  3. è una meraviglia, ottima idea!la foto mi piace tanto...sembra proprio di averla davanti, a momenti affondo il cucchiaino nel monitor!:) grazie mille per la ricetta, aggiunta. In bocca al lupo! Ancutza

    RispondiElimina
  4. e complimneti per aver preparato la pasta fillo in casa, sei una maga!

    RispondiElimina
  5. fausta complimentissimi sia per la ricetta che per la stupenda foto così bella e con una luce meravigliosa!

    RispondiElimina
  6. uaua che bel dolce Fausta!sembra molto delicato e poi con le fragole :P
    bravissima, e grazie per la segnalazione, ho sistemato il banner nella pagina dei contest:)

    RispondiElimina
  7. No, no, fai pure...vergogna, ci fai ingrassare solo con gli occhi.

    RispondiElimina
  8. BUONA!!!!!!!!!!!!!!!!IO POI ADORO LE FRAGOLE......IN TUTTE LE SALSE....QUINDI SONO DI PARTE.....BACI

    RispondiElimina
  9. Una stupenda e golosa visione!!!! Complimenti anche per la splendida immagine! Bravissima per tutto! Un bacio e felice giornata

    RispondiElimina
  10. Senti tesorino, continua cosi' , posta pure dei dolci, credo che non dispiaccia a nessuno e poi te l'ha mai detto nessuno che sei un'artista oltre che una bravissima cuoca? Bacioni e buona giornata

    RispondiElimina
  11. Instancabile Fausta, hai fatto la pasta fillo da sola, mi inchino!!! Chissà che bontà con questa crema inglese e le fragole... brava davvero. Grazie anche di aver segnalato il contest, vado subito a dare una sbirciata! Un abbraccio e a presto!

    RispondiElimina
  12. Fantastica, che trionfo di gusto!!!la pasta fillo fatta in casa, sei straordinaria, io non ho mai avuto il coraggio ma ora proverò!!! Non so che darei per gustarmi una di queste sfogliatine seduta stante!!! un abbraccio e un bacio :))

    RispondiElimina
  13. bellissima ricetta come sempre .. anche se avrei voluto lasciare un commento su quella che mi è apparsa due secondi fa davanti agli occhi dei taralli pugliesi c'è un premio per te da me baci .. bacio simmy

    RispondiElimina
  14. Che golosità Fausta, un dolce perfettamente primaverile!!!!!

    RispondiElimina
  15. Fausta hai ragione ci stavo pensando anch'io.. ma sembrava una cosa non ricambiare.. comunque concordo con te oggi c'ho messo un sacco a pubblicare il premio.. credo che farò come tela prossima volta un bacione simmy

    RispondiElimina
  16. ahaha ho perso il conto .. comunque sei un esempio sempre per me bacione Simmy

    RispondiElimina
  17. @Letiziando: che bella immagine, molto poetica, grazie
    @ Federica: mmmmhmmm ERA buona, sì...
    @ Matrioska: grazie, mi ha fatto molto piacere partecipare al tuo contest; ma aspetta, che non è ancora finita...
    @ Pasticciona: grazie, sei sempre gentile
    @ Cran: grazie a te; il tuo lavoro ci risparmia veramente un sacco di tempo!
    @ Tinny: OK! Faccio pure, mica sarà finita lì, sai? ;)
    @ Stefy e Lady: Merci
    @ Meris: che complimenti... mi fai arrossire (fortuna che non si vede)
    @ Sara: una creativa come te credo troverà sicuramente una bella ricettina per quel contest. Mi piacerebbe partecipassi anche tu! Per quanto riguarda la fillo: non so se sia la ricetta "giusta", però funziona ed è più semplice di quanto non si pensi. Certo, bisogna avere molta ma molta pazienza, ma la soddisfazione è tanta (anche considerando che io non sempre la trovo già pronta).
    @ Menta: te ne manderei una volentieri, ma... finita! (che qualche disgraziato non tiri su la testina a dire: "Come la torta di riso..."!)
    @ Simo: grazie per aver pensato a me comunque. Poi passo a vedere qual è il settimo punto del tuo carattere (pensavi passasse inosservato, eh?) Un bacio
    @ Speedy: Vero! La primavera porta con sé tanta voglia di fare (anche tanta voglia di dormire, però...)

    RispondiElimina
  18. Ma sei un mito... adesso sembra una balla ma stavo proprio pensando di tentare nell'impresa della fillo e poi arrivi tu... ti adoro!
    Stampo e studio, un abbraccio

    RispondiElimina
  19. Come al solito sei stata bravissima!
    E menomale che le foto non ti sono venute bene!!!! Sei troppo modesta, sono perfette!
    Ti stimo x la capacità che hai di rendere tutto così... delizioso! Un abbraccio!

    RispondiElimina
  20. complimenti, fare la fillo non dev'essere affatto facile.. e poi le fragole, la crema inglese.. cosa volere di più??? un pezzetto! brava!

    RispondiElimina
  21. la fillo fatta in casa, veramente è un pensiero per me irraggiungibile, ma da come lo dici pare così' semplice che mi ci metto anch'io, dato che all'esselunga nn la tengon più. baci!

    RispondiElimina
  22. Io vivo perennemente in un periodo "gola" quindi sei più che perdonata!!! :)
    Ottimo dolce e complimenti per la pasta fillo. Un bacione!

    RispondiElimina
  23. Bellissima ricetta! Io non riuscirei mai a realizzare cose tanto delicate!! Complimenti per il blog mi piace molto e mi aggiungo fra i tuoi sostenitori! Ciao a presto!

    RispondiElimina
  24. che meraviglia!!Fragole e crema insieme servite così sono davvero invitanti, complimenti!

    RispondiElimina
  25. Beh c'è solo una foto di questo dolce, ma a me ha fatto lo stesso effetto che ha la crema inglese nella foto..ovvero, mi sono sciolta sul tavolo...
    Delicato e buonissimo..
    Un bacioneeeee!!!

    RispondiElimina
  26. perchè tutte quello che prepari tu mi fa rimanere come incantata davanti al pc ???? che hai le mani magiche ??? dammene almeno una, un dito che so.. guarda la.. pure questa ricetta è una goduria allo stato puro... comm se fa ????

    RispondiElimina
  27. ahuahuahauh tranquilla nun te vogliio abbabbià.. ma tu fai delle foto che fanno venire proprio na voooglia. E poi a me piacciono tutte ste ricette con la frutta che fai, non che le mie non siano buone, ma quando vedo le tue resto veramente sbalordita. Fammi sapere del frosting e della variante :))

    RispondiElimina
  28. Ciao Fausta, grazie per il tuo commento, io ti seguo da già un pò e son contenta che anche tu passerai da me :) Buona giornata!

    RispondiElimina
  29. @ Marina: so bene che non è una balla! Se la fai, raccontami, sono sempre curiosa delle esperienze altrui!
    @ More: grazie, sei sempre così cordiale e tenera. Un bacio
    @ Passiflora: arrivata in ritardo! Prendo prenotazioni!
    @ Cinzia: provare per credere... solo un consiglio: non farne molta altrimenti non finisci più di tirarla
    @ Kristel: a chi lo dici?!? Ohi, che dolòr
    @ Agata: ciao e benvenuta. Grazie per l'iscrizione, passo presto anch'io a curiosare tra le tue ricette
    @ Nel cuore: grazie, fatti sentire ogni tanto, è sempre un piacere. Un bacio
    @ Luana: raccogliti, cosa fai così sbrodolata? Ti vogliamo in forma per le prossime ricette (le TUE, s'intende!)
    @ Angela: ebbene... ho le mani d'ORO! (NO, scherzo! Sto solo prendendo in giro qualcuno...). Frosting con variante arriveranno... aspetta solo un altro po'.

    RispondiElimina
  30. fragole e crema inglese.....OMG :)
    e con il croccante della fillo pastry....NO COMMENT !! :P

    RispondiElimina
  31. Ciao Fausta
    ti ho trovato via Cinzia, che è una carissima amica e una splendida persona. Anch'io sono di Genova, sbaglio o stai parlando della drogheria Torielli? E' davvero un luogo fantastico, quasi come il negozio delle bacchette magiche di Harry Potter. Mi metto subito tra i tuoi followers, come potrei mancare al blog di una concittadina? Un grande abbraccio
    Carla Emilia

    RispondiElimina
  32. Vai tranquilla Fausta. L'ho scrtto per avere una minima idea di chi partecipera'. Domani faro' l'elenco dei partecipanti con il link del blog. Hai ancora molto tempo. Hai visto l'ea? Sto facendo la notte e molti nonni hanno preso il virus...quello dello stomaco! Io e la mia collega non ne possiamo piu' povere noi! Baci

    RispondiElimina
  33. Ciao Fausta :) perdona la mia assenza,ma sono entrata nel periodo più complicato dell anno e spero di uscirne presto!! :(
    Ho fatto un giretto tra le tue nuove ricettine...sempre impeccabili e nuove....Bravissima :)

    RispondiElimina
  34. La pasta fillo mi ha sempre incuriosita ed è da tanto che vorrei provarla! mi piace veramente tanto la ricettina che hai tirato fuori fausta! poi la crema inglese...che bontà mi rubo la tua ricettina così perfeziono la mia.. e l'abbinamneto con le fragole...strepitoso,fresco,Primaverile!
    bravissima!
    buona gironata!
    bacioni!

    RispondiElimina
  35. @ Ellie: No, comment pur...
    @ un'arbanella: beccata in pieno! Ma purtroppo non sono una tua concittadina, anche se Genova mi piace tantissimo, sono di Imperia... tutto sommato non molto distante
    @ Meris: cos'è l'ea?
    @ Gegè: grazie, so che sei impegnatissima, stai tranquilla non mi sento "abbandonata"
    @ Patrizia: grazie, dopo i tuoi complimenti cammino ad un metro dal suolo!

    RispondiElimina
  36. Certo che ti perdono per l'ennesimo dolce, ma solo se mi inviti a mangiarlo con te! Delizioso e d'effetto, complimenti! :-)

    RispondiElimina

Posta un commento