w

11 marzo 2011

tagliatelle asparagi e zafferano



In questi giorni avevo voglia di pasta fatta in casa. Vado al mercato e trovo dei magnifici asparagi; una verdura che a me non piace moltissimo, cucinata come secondo, ma che invece adoro utilizzare come condimento a paste o risotti. Insomma, quel mazzetto sembrava messo lì apposta ad aspettare le mie tagliatelle tirate a mano.
La pasta l'ho fatta come la preferisco io, senza uova e con la farina di grano duro, appena integrata da un po' di "00", in quanto avevo finito la semola. L'ho tirata col mattarello e tagliata un po' larga (non so se così si possano definire tagliatelle o abbiano un diverso nome); peccato solo non aver potuto far le foto ma ve le prometto alla prima occasione.


Ingredienti (per 4 persone):
350 grammi di farina di semola di grano duro
800 grammi di asparagi
2 scalogni
2 bustine di zafferano (se avete i pistilli ancora meglio!)
2-3 cucchiai di mascarpone
olio e.v. (o burro)
sale q.b.
parmigiano grattugiato (facoltativo)

Esecuzione:
impastate la farina con tanta acqua quanto basterà ad ottenere una pasta consistente; formate una palla e lasciate riposare per almeno mezz'ora.

Infarinate una spianatoia con un po' di farina "00" e tirate la pasta un una sfoglia spessa un millimetro (se preferite potete utilizzare la macchina). Lasciate riposare per qualche minuto poi infarinate appena la superficie della sfoglia, arrotolatela e tagliate delle tagliatelle spesse almeno un centimetro.

Pulite gli asparagi, togliendo la parte legnosa del gambo, e sbianchiteli in acqua bollente per un paio di minuti. Scolateli, lasciateli intiepidire e tagliateli a tocchetti possibilmente a "becco di clarino" (in diagonale).  

Pulite gli scalogni e tritateli o affettateli sottilmente. Scaldate un po' d'olio (o burro) in una padella, unite gli scalogni, fateli leggermente appassire, aggiungete gli asparagi e completatene la cottura a fuoco lento, eventualmente aggiungendo un po' d'acqua calda. Tenete presente che la verdura non dovrà essere troppo cotta, ma rimanere un po' "croccante"; pertanto l'operazione durerà pochi minuti.

Mentre preparate il sugo portate a bollore l'acqua per la pasta e lessatela quando il sugo è quasi pronto; se è ancora fresca cuocerà in un paio di minuti.

Aggiungete lo zafferano agli asparagi, regolate di sale e mantecate da ultimo con il mascarpone.

Scolate la pasta, fatela insaporite brevemente nella padella col sugo (tenete da parte un po' di acqua di cottura nell'eventualità che il sughetto risulti troppo asciutto) e servite. Volendo potete rifinire con un po' di parmigiano; io non l'ho messo.


                     
   
                           
   

14 commenti:

  1. Si anch'io preferisco la pasta senza uova...
    Hanno veramente un aspetto invitante e poi l'abbinamento asparagi zafferano è veramente particolare!
    Ti auguro un buon fine settimana
    Marcella

    RispondiElimina
  2. che bel piatto, invitante al massimo. La pasta senza uova e così gialla mi faceva pensare che lo zafferano lo avessi usato per l'impasto.. non ci starebbe male, no?
    Un bacione buon WE
    Ah, mi dicevi dei tuoi gnocchetti viola col pesto, in quel momento li avevo già fatti con la cremina, Ma la prossima volta che prendo quelle patate, li farò anch'io come te, il pesto lo adoro!

    RispondiElimina
  3. deve essere una bontà! complimenti!

    RispondiElimina
  4. Veramente invitanti queste tagliatelle con gli asparagi!!!
    Devo provare a fare la pasta senza uova.
    Buona domenica!!!

    RispondiElimina
  5. @ Marcella: la pasta fresca con grano duro è una ricetta tipica del sud. Da noi usa poco e si è soliti fare l'impasto classico alla "bolognese". Ma io preferisco decisamente la prima.
    @ Cinzia: ottima idea! La prossima volta... Tieni però presente che molto colore è dato dalla foto, nella realtà la pasta era un po' meno gialla. Anch'io amo tantissimo il pesto, non nego che è uno dei miei condimenti preferiti (sono due o tre, non di più!)
    @ Federica e Laura: provare per credere... ;)
    ciao

    RispondiElimina
  6. ¡Qué delicia!, se ven muy buenos.
    besos

    RispondiElimina
  7. la ricetta e stuzzicante gia di per sé, ma con quella presentazione, e le foto...diventa invitantissima!
    complimenti per tutto!

    RispondiElimina
  8. Complimenti per questa pasta senza uova: io la faccio sempre con l'uovo, vista la mia origine, ma penso che prima o poi la provero' cosi', oltretutto e' meno calorica! Poi le tue foto sono strepitose: ma fotografi sempre di giorno? Io purtroppo le faccio sempre di sera, non ci capisco nulla di macchine fotografiche e co. e quindi scatto un poco a vanvera, anche se ci provo a perfezionarmi! Buona domenica!

    RispondiElimina
  9. Ciao fausta! L'abbinamento zafferano e asparagi mi piace tantissimo, queste tagliatelle sono favolose:-)

    RispondiElimina
  10. Molto invitante questo piatto... bellissima presentazione!!! Baci

    RispondiElimina
  11. Fausta, sei una sicurezza! Qualunque cosa esca dalle tue mani è una garanzia di gusto e raffinatezza... queste tagliatelle sembrano nate per accoppiarsi con gli asparagi, con la benedizione di sua maestà lo zafferano e del mascarpone! Complimenti! Un abbraccio!

    RispondiElimina
  12. Ciao, piacere di conoscerti, complimenti per il tuo blog. Mi iscrivo come tua sostenitrice, e se vorrai contraccambiare, ne sarei felice! Un abbraccio, e aspetto le ricette. . .

    Irina

    RispondiElimina
  13. mmmm... molto molto interessante!!

    RispondiElimina
  14. Molto molto molto stuzzicante! Se le belle foto facessero ingrassare oggi avrei preso almeno 5 chili :)

    RispondiElimina