Passa ai contenuti principali

cake fave e tomino... perché non tutto è quel che sembra


Oggi sono arrivata tardi a casa; ma in programma avevo questo plum cake salato ed ho cercato di sbrigarmi per prepararlo in tempo per il pranzo... non ce l'ho fatta! Ormai sarà per cena, o per domani.
Per mezzogiorno ho ripiegato su altri cibi: asparagi e uova lessate in succhi di verdura affinché il guscio ne risultasse colorato. L'esperimento, che dovevo postare in vista della pasqua, non è riuscito (e non lo tenterò mai più), ma le uova erano sode e bisognava consumarle...
Dunque vi lascio con questo cake dal sapore e dai colori primaverili. Per svelare in pieno il mistero del titolo del post (di cui avrete sicuramente afferrato il richiamo al mio giochino) andate a leggere le ultime righe, in fondo alla ricetta.


Ingredienti (io ho utilizzato uno stampo piccolo; per uno di dimensioni normali raddoppiate le dosi):
130 grammi di farina
130 grammi di fave già sgranate
un cipollotto
2 uova
130 grammi di formaggio fresco (avevo un avanzo di tomini piemontesi freschi, una sorta di robiola ma meno morbida)
30 grammi di latte
25 grammi di olio più due cucchiai
mezza bustina di lievito istantaneo per torte salate
sale q.b.
semi di sesamo

Esecuzione:
pulite il cipollotto, tagliatelo a fettine e stufatelo in padella con i due cucchiai di olio. Aggiungete anche le fave, a cui, se non piccole, avrete tolto la pellicina (oltre ad una questione di gusto, l'operazione vi garantirà di mantenerne il bel colore verde brillante, anche dopo il passaggio in forno) e continuate brevemente la cottura.


Sgusciate le uova, battetele leggermente poi aggiungete la farina, l'olio ed  il latte.

Amalgamate bene ed unite il formaggio a pezzetti e le fave passate in padella. Aggiustate di sale e da ultimo aggiungete il lievito.

Versate in uno stampo coperto da carta forno, cospargete la superficie con i semi di sesamo ed infornate a 180° per 30 minuti circa.


Se qualcuno si aspetta che posti anche la versione dolce di questo plum... si sbaglia! Questa possibilità la lascio a voi.
Però, e qui svelo il piccolo enigma del titolo, anche in queste foto è presente un piccolo inganno dei sensi... quella piantina screziata, dai piccoli fiori rosa, altro non è che un "Pelargonium Crispum Variegatum"; un bellissimo pelargonio (comunemente chiamato geranio nonostante appartenga ad una famiglia diversa) commestibile, dall'intenso e buonissimo profumo di limone. Un'illusione dell'olfatto, in questo caso, non della vista!
 

Commenti

  1. adoro i plumcake salati molto piu di quelli dolci e quindi pollice su per questo delizioso plumcake dai colori incantevoli!!bacioni Imma

    RispondiElimina
  2. Buonissimo questo cake. Un fiore che odora di limone ???? Bello fooooorte !!!!

    RispondiElimina
  3. che bontà, Faustaaaaaaa!!! Amo le cose salate, mangerei solo queste prelibatezze! Questo tuo plumcake è proprio primaverile e genuino! complimenti! :)

    RispondiElimina
  4. Che bel plum cake! E che fantastico blogghino! Doppio piacere di conoscerti, mia cara Fausta :-)

    RispondiElimina
  5. Ciao Fausta, anche oggi non manchi di deliziarci con i tuoi colori e i tuoi piatti sempre nuovi... ch dire di questo plum? Non posso sentirne il profumo né tanto meno il sapore, ahimè, ma l'eloquenza delle foto soddisfa (per poco) la mia fame (sarebbe perfetto in questo momento visto che è l'ora dell'aperitivo)! bellissimo questo geranio, e bello l'abbinamento degli ingredienti!Peccato per gli asparagi e le uova, comunque anche a me capita spesso di fare esperimenti che falliscono e di dover ripegare sugli avanzi, però è tutto mestiere che entra!!
    un abbraccio e a presto!
    P.S. Vorrei tranquilizzarti sul fatto che sto studiando ardentemente una ricetta per il tuo gioco, spero di sfornare presto qualcosa (anche se so già che farò dei tentativi a vuoto, però non lo dire a nessuno...)!!!

    RispondiElimina
  6. Ottimo plumcake!!!
    E' una ricetta proprio primaverile, sarebbe perfetta per il mio contest!!!
    Buon week end!!!

    RispondiElimina
  7. Delizioso questo cake, adoro quelli salati e la tua versione è davvero stuzzicante!

    RispondiElimina
  8. Che meraviglia, ed i fiori sono quel tocco di classe degno di Audrey...che braverrima! Ah, per la cronaca, sto seriamente pensando di partecipare al suo contest, prof!

    RispondiElimina
  9. ahhahaha ecco non ci avevo capito un piffero, nnamo bene, son curiosa di queste piantine commestibili. Nei vari blog girano anche i risotti alle ortiche, io un pò di paura ce l'ho :\

    RispondiElimina
  10. mi intriga il geraneo commestibile e quel plum cake...sostituire le fave per pistacchi, mettere lo zucchero e paf paf, il gioco è fatto. sto pensando a qualcosa per il tuo giochino, questo non me lo perdo mica.
    baci

    RispondiElimina
  11. Veramente strepitoso e molto invitante!!! Prendo nota, complimenti tesoro, un bacio e buon we

    RispondiElimina
  12. Ciao! peccato per le uova..sarebbero venute carine!
    Il cake ci piace molto: dolcino per questi due ingredienti, semplice e davvero in linea con la stagione!
    alla fine si rivela perfetto per il prossimo pasto ;)
    baci baci

    RispondiElimina
  13. un bel cake come questo, davvero non è da perderselo, e come vedi già ci si sta studiando, per il tuo gioco, che è molto intrigante. Bacione

    RispondiElimina
  14. @ Dolci a gogo: grazie! (un tuo pollice verso mi sarebbe spiaciuto molto!)
    @ Angela: sono le foglie a profumare di limone. Le ortiche? Ma sono buonissime! Prova...
    @ Le ricette: Grazie... te ne mando una fettina?
    @ Lucia: grazie... mi hai piacevolmente "invaso" con i tuoi commenti e i complimenti. Anche il tuo blog è stata una scoperta! A presto
    @ Sara: grazie, Sara, non avevo dubbi circa il tuo "mumble, mumble"... e non credo proprio che farai tentativi a vuoto, brava come sei!
    @ Laura: grazie... prometto che ci penso!
    @ QC ne: merci!
    @ Tinny: Brava braverrima anche a te! (e grazie per "il tocco di classe")
    @ Eleonora: bene, hai capito perfettamente lo spirito del gioco e sei entrata nella parte! Non ti resta che realizzare (ma è la parte più facile, no?)
    @ Lady: grazie!
    @ Manuela e Silvia: eh beh, sì... almeno ho già un piatto pronto! Le uova sono state una delusione! Pensavo venissero con bei colori accesi ed invece...
    @ Cinzia: cara Cinzia... te ne sono grata. So che hai poco tempo da dedicare solo a te, utilizzarne una parte per il mio gioco non può che riempirmi di gioia e di gratitudine. A presto

    RispondiElimina
  15. No tesoro ti prego continua ad essere prolissa è l'unico modo che ho per conoscerti meglio e capire che anche al di la di uno schermo siamo vere :)))) Quello che scrivi mi interessa sempre e mi piace leggerlo, quindi non smettere. Un bacino e buon fine settimana, ovviamente non smettere nemmeno di cucinare e di fare quelle foto che sappiamo io e te ihihihi bacioooooooooo

    RispondiElimina
  16. Ciao Fausta, che meraviglia questo cake, molto fresco ha una bella consistenza, effettivamente anche la versione dolce non sarebbe male... la foto è bellissima! Baci

    RispondiElimina
  17. Non ho mai fatto un cake salato ma il tuo sarebbe un'ottimo spunto per cominciare. Adoro le fave e tutti quei semini di sesamo. Già me lo immagino in un bel cestino da pic nic :D! Complimenti, piacere di consocerti. Buon we

    RispondiElimina
  18. Quanto mi piacciono i cake salati, ottimo e gustoso il tuo, grazie della ricetta cara Fausta e buona domenica!!!!!!!

    RispondiElimina
  19. CIAOO in primis mi hai dato ottima idea per qualche cosa che non mangio da un po: questi plum cake salati,...poi con tomino non oso immaginare!!!

    ALlora, io ho fatto la swiss meringue buttercream, la italian ha procedimento leggermente diverso, cosi come la french, ma alla fine il risultato e' uguale.
    E' una buttercream molto "pannosa" dolce ma non nauseante, ovviamente come tutte le buttercreams....e' chiaro che nausea se ne mangi troppa, ma questa in particolare e' meno pesante. Sa di meringa ed ha appunto una consistenza "pannosa".
    Io te la consigliO! Sul mio blog la puoi trovare con la ricetta delle cupcakes NUTELLA & SWISS MERINGUE BUTTERCREAM, e nelle ricette base se non erro c'e' il procedimento anche della french e della italian!
    (che poi mi chiedo...perche non mettersi d'accordo e farne una sola ahahahha)

    :) Provala su una mud cake, o su una torta al limone, come copertura alta almeno 2cm, lasciala riposare in frigo diverse ore poi assaggia...no comment :D


    BACIONE XXX

    RispondiElimina
  20. ahahhaha tranquilla anche a me non piace la nutella!!!! :D

    RispondiElimina
  21. ciao....non lo avevo visto perche da qualche gg passo dai blogs in modo mooooolto veloce sto un po' presa. ma se scade il 15 giugno...magri ce la faccio ! GRAZIE!
    PS: neppure io sopporto quei messaggi "Passa da me!" ....

    RispondiElimina
  22. e...purtroppo non sono ne i corsi ne le torte che mi portano via tempo ma il lavoro :( E' un periodo critico perche si apre la parte estiva che per noi per molte destinazioni raggiunge alto picco, e cominciano i problemi con contratti, clienti, fornitori, aeroporti, compagnie etc etc etc .....fossero le torte ne sarei felice :D

    RispondiElimina
  23. il PrezzOmolo è una specialità campana :P

    RispondiElimina
  24. buonissimo questo cake e grazie della visita;)

    RispondiElimina
  25. Ma che bello e buono il tuo plumcake ...sicuramente da provare! Per il pelargonio lo conosco..era sulla mia terrazza lo scorso anno e mi ha regalato tanti fiorellino... Baci e buon w.e.!

    RispondiElimina

Posta un commento