Passa ai contenuti principali

crostata alle pere, amaretti e pinoli



Comprare sempre frutta e verdura di stagione per me è una regola e come tutte le regole ogni tanto occorre infrangerla. Se in questa stagione, in cui la frutta fresca e succosa è al suo massimo splendore, a tuo marito viene voglia di pere, che fai? Al super le vedi, le adocchi, le scruti... Ce ne sono più varietà, le williams, verdi e rosse, le abate. Peccato che le williams vengano tutte dall'altra parte del mondo e si sa, i trasporti sono aerei e le emissioni di CiODue bisognerebbe tenerle sotto controllo; forse meglio indirizzarsi verso un prodotto "locale" a chilometro 450 (non è proprio come il chilometro zero però...). Ma da noi le pere non sono più di stagione! E' la mia coscienza che si ribella ed a volte alla coscienza bisognerebbe dare retta. Le pere erano davvero bellissime, quanto a sapore, poco dolce perché probabilmente raccolte acerbe, meglio stenderci una pietra sopra. Che faccio, le butto? Dài, buttarle mi spiace, ci faccio una crostata!
Invece del solito uovo, o del solo tuorlo, ho fatto la frolla utilizzando un albume, che mi era avanzato da una precedente preparazione.  
L'esperimento è riuscito davvero bene e la crostata aprrezzatissima dai nipotastri (sempre i soliti, mi sembra che ci stiano prendendo un po' troppo gusto!) e spazzolata in quattro e quattr'otto. 
Colgo l'occasione per dire che mi è arrivato il regalo di Chiara, per il suo contest "monoporzione". Eccolo qui: strofinaccio allegro e coloratissimo, spatola in silicone (indispensabile in pasticceria) e stampo per cioccolatini. Il tutto accompagnato da un bel bigliettino di congratulazioni scritto di suo pugno. Grazie Chiara!


Ingredienti (per una teglia da 24 cm di diametro)
per la frolla:
250 grammi di farina
125 grammi di burro
90 grammi di zucchero
un albume
un pizzico di sale 
inoltre:
2 grosse pere
1 mela
succo di mezzo limone
due cucchiai di zucchero (secondo il grado zuccherino della frutta)  
una manciata di pinoli
qualche amaretto (35 grammi circa)
una noce di burro
un po' di cannella (secondo gusto)
due cucchiai di zucchero
una manciata di gocce di cioccolato 
qualche cucchiaio di marmellata di albicocche fatta in casa
zucchero a velo per rifinire

Esecuzione:
preparate la frolla. Impastate il burro con lo zucchero. Fate la fontana con la farina, ponete al centro il composto burro e zucchero, l'albume ed il pizzico di sale. Impastate fino ad ottenere una pasta omogenea. Formate un panetto e lasciate riposare.

Pulite le pere, tagliatele a cubetti ed irroratele col succo di limone. Fatele cuocere, coperte, con la noce di burro ed i due cucchiai di zucchero. Togliete il coperchio quando saranno quasi cotte e lasciate restringere il sughetto. Aggiungete la mela tagliata anch'essa a cubettini, la cannella ed i pinoli e lasciate raffreddare.

Stendete due terzi della pasta e foderatevi uno stampo da crostata, bucherellate il fondo con una forchetta e cospargete gli amaretti sbriciolati e le gocce di cioccolato. Riempite con la frutta.

Con la pasta rimasta formate la classica grata.


Infornate a 180 gradi per 15 minuti. Tirate fuori da forno e con un cucchiaino riempite i "buchi" della grata di marmellata. Infornate nuovamente fino a coloritura (20 minuti circa).
A raffreddamento avvenuto cospargete con zucchero a velo. L'umidità della marmellata farà sciogliere lo zucchero che rimarrà solo a guarnizione della pasta.

Commenti

  1. cosa non si fa per accontentare sti mariti!!!
    un bacio

    RispondiElimina
  2. buona!!! le crostate mi piacciono sempre! ma con questo ripieno devo ancora provare!!! mooolto invitante!

    RispondiElimina
  3. La crostata per essere buona è buona (lo si vede dalle foto )ma che ridere con la storia dei "nipotastri" che ci hanno preso fin troppo gusto!!!

    RispondiElimina
  4. sissignora, anche da me oggi era giorno di crostata per non buttare qualcosina che mi spiaceva, evviva la sintonia!!

    RispondiElimina
  5. Cara Fausta, anch'io ieri mi sono lasciata tentare dalle pere (williams, nel mio caso, peggio che mai), però sono stata punita, erano talmente acerbe che nello sbucciarle mi sono infilzata la mano con il coltello!!! E' un chiaro segno che non bisognerebbe mai cedere a certe tentazioni, ti pare? In ogni caso, bella la tua crostata, un giorno di questi mi spaccio per uno dei tuoi nipotastri e vengo a mangiarmi una fetta delle tue creazioni!! Un abbraccio!

    RispondiElimina
  6. Ciao Fausta, mi stavo chiedendo dove fossi finita:). Capisco i tuoi sensi di colpa, anch'io preferisco usare la frutta di stagione, soprattutto per le fragole e le ciliegie che adoro e durano pocchissimo. Ma uno strappo alla regola per un dolce tanto goloso come il tuo la farei ben volontieri. Bellissimo il premio! Buona festa!

    RispondiElimina
  7. Che acquolinami hai fatto venire fausta! Bravissima sei anche una fotografa stupenda. Ciao

    RispondiElimina
  8. Peggio di me, sei! Ma la prova costume quando la facciamo, se continuiamo così? Ahahahahhaah! E' una crostata fantastica, Fausta! E l'ultima foto è da svenimento... :-)

    RispondiElimina
  9. la prova costume è a fine agosto quindi posso concedermi una fetta di questa delizia fantastica!!!! chissà che sapore, non ci voglio neanche pensare :-) baci

    RispondiElimina
  10. cioccolato,pere ,amaretti un pizzico di marmelata Home made..questa crostata mi ispira proprio bravissima la terrò presente

    RispondiElimina
  11. Sono il tuo grillo parlante "No, Fausta questo non si fa, le pere non le devi comprare..." ;)
    Dico bene ma ogni tanto vedi questi frutti meravigliosi al mercato e pensi che, per una volta non è la morte di nessuno, se poi ci scappa una crostata dal sapore deliziosamente fuori stagione come questa poi... Un abbraccio dalla coscienza-marina

    RispondiElimina
  12. Assecondare i mariti??Ma quando mai!!Avresti dovuto dirgli:erano finite le pere amore ma se vuoi ti preparo una crostata fantastica con della marmellata di pere...:-))In realtà sei riuscita perfettamente a cavartela!!Che voglia di un pezzo!A presto!

    RispondiElimina
  13. Ahahah, io la spatola di silicone, l'ho fusa...non chiedermi come...per la crostata, nonostante il tuo pessimo carattere non posso dichiarare il falso...bravina lo sei, sono onesta...per le pere, in questo periodo me ne servirebbero di tutt'altro genere...

    RispondiElimina
  14. Mi hai fatto proprio voglia di preparare una crostata!!! La tua sembra buonissima.

    RispondiElimina
  15. Adoro la crostata e vedendo la ua è bene che rispolevri anche la mia. Foto deliziosamente golose e ai nipotastri non sò dargli torto ;-)

    RispondiElimina
  16. Quasi quasi mi aggiungo ai nipotastri!!! Quella fettina mi attira proprio...deve essere buonissima!!! Un bacione...

    RispondiElimina
  17. vorrei essere tuo marito ^_^ ihihihihih scherzo, ma se son tua amica me la fai lo stesso una crosta così ;)

    RispondiElimina
  18. Exquisita crostata se ve muy linda ,realmente quiero probarla,una creación muy linda y original,yo creo que es suerte para tu marido y para nosotras que estamos viendo esta lujosa crostata,cariños y abrazos.

    RispondiElimina
  19. una fettona anche a me!!beati voi!!è una goduria sta crostata!!!bravissima!!!buon w.e. e buona giornata

    RispondiElimina
  20. Concordo con te tesoro meglio usare sempre è comunque frutta di stagione e poi con tutto quello che si sente in giro mi è presa pure la mania di vedere se proviene dall'estero e cmq l'amuchina a gogo in questo periodo(vedi cetriolo killer.....Hai fatto bene ad utilizzare le pere in questo dolce perche lo trovo rustico e goloso..ottimo abbinamento con il cioccolato infatti nn si sbaglia mai sono perftti insieme!!Baci,Imma

    RispondiElimina
  21. Una crostata molto invitante e gustosissima! Con le pere e il cioccolato non si sbaglia mai!

    RispondiElimina
  22. Una vera golosità!!! Bravissima, un bacione

    RispondiElimina
  23. Mamma mia che meraviglia! Una crostata d'altri tempi... complimenti Fausta! E complimenti anche per gli splendidi regali ricevuti dalla mia omonima! ;-))))

    RispondiElimina
  24. tuo marito sarà fiero di te! complimenti, una crostata eravigliosa e originale! un bacione!

    RispondiElimina
  25. che delizia allo stato puroooooooooooooooo!!! grande fausta, chissà come sarà contento il maritino! un bacione!

    RispondiElimina
  26. deliziosa!!! proprio bona bona

    RispondiElimina
  27. ma che meraviglia, complimenti! un abbraccio e buon weekend!

    RispondiElimina
  28. No, le pere non ho ancora iniziato a farmele...anche se i contatti li avrei...il narghilè non l'ho ancora trovato. Saluto...

    RispondiElimina
  29. Che deliziozi ingredienti per questa crostata.
    La segno.

    RispondiElimina
  30. wow che accostamenti fantastici!complimenti per il premio! buon week end!

    RispondiElimina
  31. Le pere non erano un granché ma le hai utilizzate in qualcosa di ottimo, poi con gli amaretti...
    Devo provare la crostata solo con l'albume.
    Buon fine settimana.

    RispondiElimina
  32. ma sì dai ogni tanto ci vuole uno strappo alle regole! e bella l'idea di provare con l'albume. Più leggera senz'altro questa frolla. Crostata da leccarsi i baffi!

    RispondiElimina
  33. brava Fausta, gran bella crostata :)) bacioni cara XX

    RispondiElimina
  34. No, no, io le promesse le mantengo è che, porchilllmondo, non lo trovoooo!!!

    RispondiElimina
  35. Giusto per non farsi mancare nulla...;-9

    RispondiElimina
  36. Bellissime foto,dolce irresistibile!Complimentoni,carissima!Tuo marito e molto fortunato d'averti!Un bacione!

    RispondiElimina
  37. Golosisisma questa crostata, che splendid abbinamenti, bravissima Fausta!!!!

    RispondiElimina
  38. e perché no? rompere le regole fa bene ;)
    io adoro le pere, ne prenderei molto volentieri una fetta! :P

    RispondiElimina
  39. Cara Fausta, anch'io in cucina rispetto la regola ferrea di consumare soltanto frutta e verdura di stagione, però uno strappetto si può fare.
    Se il marito vuole proprio le pere, per una volta...
    Oggi ho fatto fiori di zucca e zucchine (lo so, quelle sono di stagione) in pastella per accontentare il marito. Anche a me piacciono, tantissimo, ma preferivo mangiare qualcosa di più leggero.
    Comunque, bando a questi discorsi, posso inventarmi un neologismo?, "moglieschi" e passiamo a quelli mangerecci: la crostata è super, è possibile averne una fettina (ona)????

    Baci e buona domenica

    Giovanna

    RispondiElimina
  40. bellissima questa crostata, adoro la pasta frolla, brava Fausta!

    RispondiElimina
  41. Fausta, ciao, e innanzi tutto grazie di essere passata.
    Sai, io vorrei perdere circa 10 kg (ero 71 arghhhh) e quindi non mi basta contenermi un po', qui si tratta proprio di dieta bella e buona, sennò al mare faccio la figura dell'insaccato!
    Ma continuo, ormai mi sto assuefando a mangiare "male"...e tra un mese, FOCACCIAA;-)

    RispondiElimina
  42. Complimenti per il blog e per tutte le sfiziose ricette!noi siamo Nani&Lolly e abbiamo un blog di cucina da poco tempo..Vieni a trovarci ci farebbe piacere¡!

    RispondiElimina
  43. Ma che bella questa crostata (fuori stagione :P) con lo zucchero a velo sopra!! Non ho mai provato a metterlo, viene davvero bella :) proverò anch'io!

    RispondiElimina
  44. Una crostata di pere non l'ho mai fatta e penso di essermi persa una bontà, perciò rimedierò prima possibile. Le pere, con tutte le tue perplessità, continuo a comprarle anche io dal momento che mio marito mangia quasi esclusivamente quelle, anche in piena estate, ma del resto, qualche volta bisognerà pure accontentarli, sti uomini! Tu, con questa deliziosa crostata, immagino che lo abbia fatto davvero felice!
    Baci, buona giornata

    RispondiElimina
  45. buongiorno tesoro buon inizio settimana.un bacione

    RispondiElimina
  46. @ TUTTE/I : mi spiace non avervi risposto una per una/o... l'ho fatto sui vostri blog. Vi ringrazio per i complimenti, la crostata era davvero ma davvero buona, aveva un gustino "effetto strudel". Anche l'idea di mettere l'albume anziché il tuorlo è stata vincente; la frolla era fantastica, leggera e friabile, se vi capita provateci e mi direte.
    Quanto alla frutta di stagione, la mia regola è di utilizzare sempre quella ma a volte qualche voglia è bene assecondarla...
    Un saluto e tutti e una buona giornata

    RispondiElimina
  47. che meraviglia questo dolce!!! mio marito farebbe i salti di gioia!! Copiata subitissimo!

    RispondiElimina
  48. Fausta, grazie di essere passata. Sì, sono a meno sette ma fanno fatica ad andare giù e non ne posso più di non mangiare pane, focaccia crakers, biscotti, nulla di nulla, non so quanto resisterò ancora..
    Tra l'altro, una mia parente aveva un bar tabacchi ad imperia, si chiamava il Tucano, lo conoscevi? Ora si è trasferita a sanremo (Bar Zampillo)...

    RispondiElimina

Posta un commento