Passa ai contenuti principali

Post

Visualizzazione dei post da Novembre, 2014

cipolle ripiene d'autunno

Ancora una ricetta, questa volta semplice, ma non meno gustosa, per partecipare al contest "StagioniAMO" di Luna & C., a tema: noci e nocciole. Dico subito che lo so, le cipolle sono più carine se fotografate col loro "cappellino". Io ho però preferito dividerle a metà in modo da utilizzare più ripieno ed anche così facendo me n'è avanzato un po'.       Vi lascio alla ricetta di questo secondo, non totalmente vegetariano ma tutto sommato leggero, vista l'assenza di uova; un piatto veloce come questo mio post che racchiude, oltre alle nocciole, molti sapori dell'autunno, in concerto.


hummus spinaci e noci con "crostini" verdi

Che si fa quando in casa entra un elettrodomestico nuovo?  Se non ha le istruzioni scritte in ostrogoto, e non in italiano (cosa vietata dalla legge, ma, credetemi, succede!), lo si prova subito. E così, mentre il bollitore elettrico giace ancora su uno scaffale della dispensa in attesa di un mio "impulso traduttivo", l'essiccatore è entrato a buon diritto a far parte della cucina.  Dico subito, l'essiccatore Non è indispensabile, ma insomma, si tratta di un gran bel giocattolino. Elena, con il suo dado vegetale home made, m'ha scatenato la voglia di provare a realizzare miscele, basi per preparazioni dolci e salate e bevande, ad uso mio e per piccoli doni natalizi. In giardino ho moltissime piante aromatiche; se le sempreverdi le utilizzo fresche, e così sono meravigliose, è anche vero che diverse piante d'inverno si spogliano e allora addio ai loro profumi...  Sto sperimentando quindi, sto provando "strade alternative" e l'essiccatore, al di …

baci e... baci

Due piccoli suggerimenti per un dopo cena, o da offrire come friandises con il caffè. Due "baci", uno bianco e uno nero, entrambi golosi e facilissimi da fare.  Se per quello bianco lo stimolo sono state delle castagne già lessate, giacenti in frigo da un paio di giorni - hashtag omelemangiocosì, nature, al limite schiacciate con un po' di zucchero oppure mi decido a farci qualcosa, sennò le butto -, per il nero mi sono lasciata "avvolgere" dai profumi di questa ricetta, di Elena, dalla quale ultimamente non nego che ho tratto diverse ispirazioni (grazie Elena!). Sintetizzando. I baci chiari sono semplici meringhette, aromatizzate alla violetta (perché le castagne con le violette, si sa, formano un abbinamento classico e perfetto), appena velate di cioccolato affinché non si inumidiscano a contatto con la crema, completate con crema alle castagne. La particolarità è che sono "cotte"... nell'essiccatore (acquisto recente, stimolato anch'esso d…

polpettine vegetariane, sì ma...

... in rosso! E sì, perché, visti i temi in gara, mi sono voluta lanciare anch'io, fuori concorso ;) , tanto per mettermi alla prova.  Forse i piatti più difficili sono proprio i secondi, che dovranno avere tinte rosso-rosa-viola... ma con un pochino di applicazione ce la si fa, anche se non si è carnivori (presente!) e/o si vuole tralasciare la carne cotta al sangue, tartare di pesci a carni rosse, o similia. Insomma, ci sono tante verdure e tuberi in quelle nuances che ci aspettano là fuori! Basta solo scovarli. Io ho usato la barbabietola, sicuramente la soluzione più banale, ma efficace. Queste polpettine - forse dovrei chiamarle crocchette ad essere sincera -, ai legumi e poco altro sono venute di un color fucsia intenso da far paura. Bellissime.  Si accompagnano molto bene con una salsina a base di formaggio fresco, ma saporito, per me caprino "spalmabile" appena condito e completato con un po' d'erba cipollina. Sono buone come la versione classica?  Sono …

Sfumature... in gara!

Eccoci dunque, finito il tempo dell'attesa - i due giorni che son trascorsi dall'ultimo post -, vi posso finalmente svelare il mistero che aleggiava sopra i tortelli verdi (ma come, nessuno è arrivato a leggere le ultime righe di quel post??? :(  ); da oggi parte un nuovo contest, legato ai libri di cui Cinzia ed io siamo autrici, Sfumature di gusto. Partecipare è semplicissimo, non dovrete far altro che "regalarci" le vostre ricette colorate, di giallo/arancio se farete un primo, di verde, per antipasti e contorni, in tonalità di rosso e viola se la vostra scelta ricadrà su un secondo e di bianco/nero/marrone (insomma, i "non colori") se invece ci presenterete un dolce o dessert. Valgono anche ricette già postate, quindi non avete scuse! Dovrete solo ripostarle con il link e banner del contest. E se tu, lettore occasionale che non sei titolare di blog, passi di qui per caso (sì, dico proprio a te), sappi che non sei escluso dalla competizione, ti basta av…